Produci, sbrigati-al-bagno e crepa!

232
Nell’era dove tutto – ma, proprio tutto – è smart, anche la pausa per recarsi al bagno dev’essere all’altezza degli altissimi standard produttivi richiesti dal mercato. Non è un caso, per esempio, se colossi della distribuzione e dell’e-commerce abbiano costruito dei processi perfetti, accurati fino al secondo, in grado di calcolare il tempo necessario a ogni dipendente per recarsi alla toilette, secondo delle esigenze fisiologiche standard e uguali per tutti.
La produttività è l’unico “dio” in questa catena di montaggio dove gli operai sono sempre più ridotti a ingranaggi. Ed è per questo che in molte aziende sarà presto adottato un nuovo tipo di gabinetto, pensato appositamente con una inclinazione di 13°, con il dichiarato obiettivo di aumentare la produttività in ufficio.
Perchè?
Perché su questo tipo di water è tecnicamente impossibile stare seduti per più di 5 minuti, proprio a causa dell’inclinazione a cui l’utilizzatore è forzatamente costretto.
Il risultato?
La scomodità della seduta induce l’utilizzatore a fare in fretta, più in fretta che può, per porre termine alla scomoda seduta con tutto vantaggio del tempo speso alla scrivania o in fabbrica. Semplice.

www.leggo.it – Arriva il WC inclinato di 13° per aumentare la produttività in ufficio: impossibile stare seduti per più di 5 minuti .

La pausa in bagno nell’orario di lavoro “ha i minuti contati”. Potrebbe prendere piede l’idea di un WC inclinato per rendere difficoltoso sostare nella toilette, con l’obiettivo di aumentare la produttività in ufficio. Il progetto appartiene al designer britannico Mahabir Gill ed è stato approvato lo scorso dicembre dalla British Toilet Association. L’immagine del water con il sedile pendente di 13 gradi sta facendo il giro dei social riportando alla memoria le abitudini pre-Covid e pre-smartworking. 

Gli stessi creatori promettono che cinque minuti seduti bastano e avanzano perché il Wc è talmente scomodo da far rinunciare a qualsiasi lettura. Dando per scontata la possibilità di sedersi in sicurezza, in molti approfittano della pausa bagno per rilassarsi, pensare e armeggiare con il proprio smarthpone. Abitudini fortemente osteggiate da datori di lavoro inflessibili e ora difficili da mettere in atto.

Con l’inclinazione di 13 gradi la pressione sulle gambe è crescente e spinge a terminare nel più breve tempo possibile. Chi soffre di stipsi, per esempio, potrebbe preferire tornare a casa.
Come rassicura Mahabir Gill, fondatore di StandardToilet, l’azienda che ha creato il nuovo WC, non c’è alcun problema per la salute.

Il designer e ingegnere ha raccontato di aver avuto l’idea dopo quarant’anni spesi a beccare lavoratori letteralmente addormentati sul water e a fare interminabili file al bagno. 
Lo StandardToilet è già in vendita nel Regno Unito con un prezzo tra 150 e 500 sterline e diverse aziende sarebbero in trattativa per l’installazione.