Armati di KULTUR! Novità dagli scaffali

136

SINDACALISMO NAZIONALE

Titolo completo: Sindacalismo nazionale. Storia e storie raccontate da un protagonista
Autore: Nazzareno Mollicone
Anno: 2015
Pagine: 280
Il libro: Nazzareno Mollicone, classe 1939, nato a Pontecorvo ma romano d’adozione, si è impegnato per oltre cinquant’anni nell’attività sindacale nell’ambito dell’azienda dove ha lavorato per trent’anni, della categoria e della confederazione Cisnal ed Ugl, dove tuttora opera nell’ambito della Previdenza sociale.
Ha acquisito, in tal modo, un’elevata professionalità nel campo del diritto del lavoro e sindacale, partecipando ad importanti trattative ed incontri con le controparti datoriali ed i governi. Ciò ha contribuito ad arricchire la sua preparazione sociale e culturale, già formatasi con esperienze di tipo politico e giornalistico.
Con questi “ricordi”, ricostruiti attraverso un approccio storiografico, ha inteso non solo rendere testimonianza diretta degli eventi di un periodo molto intenso nel campo della tutela del lavoro, ma anche indicare ai giovani delle “linee guida” per affrontare le gravi problematiche occupazionali e sociali di questo momento di crisi e il ruolo futuro del sindacato nella società italiana.
PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

CONSERVATORI EUROPEI DEL NOVECENTO

Titolo completo: Conservatori europei del novecento
Autore: Gennaro Malgieri
Anno: 2014
Pagine: 200
Il libro: Il conservatorismo ha influenzato la cultura politica del Novecento più di quanto comunemente si sia
portati a ritenere. Il volume di Gennaro Malgieri si propone di mettere in evidenza le linee-guida del pensiero conservatore le cui varianti, per quanto multiformi, sono riconducibili ad una medesima visione del mondo. Attraverso una scelta antologica di alcuni dei pensatori più importanti, l’autore propone all’attenzione, tra le altre, figure come Maurras e Bernanos, Spengler e Junger, Moeller van den Bruck e Mohler, Horia e Molnar, Ortega y Gasset e De Madariaga, Prezzolini e Panfilo Gentile. Viene fuori un composito quadro del conservatorismo europeo del secolo scorso le cui correnti risultano ancora oggi vitali e suggestive. Un saggio di orientamento per comprendere il presente alla luce di diagnosi formulate da intellettuali che ebbero il dono di comprendere ed analizzare la decadenza, ma anche la capacità di indicare i rimedi per superarla.
Gennaro Malgieri, è giornalista e scrittore. Si è occupato del pensiero del Novecento con saggi su Costamagna, Rocco, Schmitt, Spengler, Evola, la Rivoluzione conservatrice. Ha ideato e curato le raccolte di saggi Ideario italiano e Conservatori. Tra i suoi volumi più recenti: Una certa idea della destra, Conversazioni sulla destra, Le macerie della politica. L’ultimo saggio pubblicato è Lessico inattuale. Un conservatore davanti al pensiero unico (2013). È autore di quattro raccolte di poesie. Ha diretto la rivista di cultura politica “Percorsi” ed i quotidiani “Secolo d’Italia” e “L’Indipendente”. È editorialista di giornali ed è rivolto a tutti.
PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

DESTRIERI D’ACCIAIO

Titolo completo: Destrieri d’acciaio. Avventure di piloti e motociclette negli anni Trenta
Autore: Curzio Vivarelli
Anno: 2020
Pagine: 216
Il libro: Curzio Vivarelli si forma attraverso studi tecnici e matematici. Attratto dall’aerodinamica e dal volo esegue esperimenti arditi su aeromodelli, trasposti poi in un fortunato manualetto per costruire aeroplanini di carta, testo che viene fin tradotto in tedesco e inaugura quello non e? piu? un mero passatempo ma diviene un’arte. I modi di costruzione di tali velivoli sono transitati in precetti per ricostruire in carta e legno, con minimi utensili, opere dell’arte futurista e d’avanguardia. Da qui a divenir autore di testi sull’arte astratta, l’architettura, la storia dell’aerodinamica motociclistica ed automobilistica, il passo e? breve: bastino a cio? i volumetti dedicati alle “fantasie russo-veneziane”, ora precisate in “fantasie austro-bavaro-bizantine”.
Con il presente volume il Vivarelli ritorna pero?, “con altri mezzi”, al suo primo impiego: quello di giornalista auto-motociclistico attento non solo a motori, telai e ruote, ma pure alle note di costume d’una decade sulla quale un fato inesplicabile distendeva le sue ali rapaci.
PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

D’ANNUNZIO INTIMO

Titolo completo: D’Annunzio intimo
Autore: Filippo Tommaso Marinetti
Anno: 2020
Pagine: 288
Il libro: Gabriele d’Annunzio, poeta, romanziere sensuale ed eroico uomo d’azione, non fu mai davvero stimato da Filippo Tommaso Marinetti , quest’ultimo visse nei suoi confronti un rapporto ambiguo, diviso tra ammirazione e odio profondo, cosciente però del fatto che entrambi incarnassero due temperamenti di fuoco e che fossero gli intellettuali italiani più originali e creativi del primo Novecento.
PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

ANTISNOBISMO

Titolo completo: Antisnobismo
Autore: Mario Carli
Anno: 2020
Pagine: 224
Il libro: “Di fatto si delinea sempre più il contrasto tra due spiriti italiani: lo spirito passatista, che tiene a ricordarci ogni momento di esser noi gente antichissima, millenaria, solenne, barbuta, saputa, vissuta; e lo spinto avvenirista che vorrebbe travolgere tutto ciò in una fresca risata obliosa di scugnizzo. C’è un giusto mezzo tra i due estremi. C’è il modo di ricordare e venerare, pur radendosi la barba e senza accigliate serietà; come c’è pure il modo di sfogare tutti gl’impeti della giovinezza più acrobatica, danzando, cantando, saltando e volando, senza forzare la linea di eleganza che ci è imposta da una tradizione gloriosa. Altro è «fare sul serio», altro è «fare le persone serie».”
PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

IL PROBLEMA DELLA SCUOLA

Collana: Paideia
Autore: Guido De Giorgio
Anno: 2019
Pagine: 108
Il libro: Attraverso Il problema della scuola, pubblicato per la prima volta nel 1955, Guido De Giorgio sintetizza, dal punto di vista tradizionale, i problemi che attanagliano l’istruzione nell’età contemporanea. Le riflessioni qui contenute sono frutto della decennale esperienza di docenza svolta dall’autore fra Tunisi e Mondovì. L’interesse mostrato da De Giorgio per la scuola e la didattica, che si palesa anche attraverso i due manoscritti inediti che qui vengono presentati (La scuola elementare e La scuola è vita), è inoltre espressione della conoscenza dei principi di ordine tradizionale di cui era in possesso l’autore. Come si avrà modo di intendere dalla lettura di queste equilibrate, alte e profonde pagine – grazie anche all’ottimo saggio introduttivo di Gianluca Marletta – la prospettiva tradizionale dell’insegnamento, dell’educazione e della pedagogia si arricchisce, da oggi, di un notevole auspicato contributo.
L’AUTORE
Guido Lupo Maria De Giorgio nasce il 3 ottobre 1890 a San Lupo nella provincia di Benevento. Laueratosi giovanissimo a Napoli in filosofia, si trasferisce a Tunisi, dove insegna italiano in un liceo e dove entra in contatto con ambienti esoterici islamici. Subito dopo la prima guerra mondiale si trasferisce a Parigi dove entra in contatto con René Guénon. Rientrato in Italia collabora con Julius Evola scrivendo su Ur, La Torre e Regime fascista, usando di volta in volta gli pseudonimi Zero e Havismat. Dopo la morte del figlio Havis avvenuta durante la guerra d’Etiopia, scelse di vivere isolato tra le montagne piemontesi dove morirà il 27 dicembre 1957.
PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

NIPPON

Titolo completo: Nippon – storia del popolo giapponese
Autore: Carlo Formichi
Anno: 2019
Pagine: 180
Il libro: Risale 1942 la prima edizione del libro che oggi viene ripubblicato, redatto a seguito di una vera e propria indagine sul campo avvenuta nel viaggio compiuto da Carlo Formichi nel 1939, dal 1914. Formichi dimostra di avere una grande dote intellettuale tipicamente accademica, a cui si fa molta attenzione nelle universita? umanistiche contemporanee, chiamata multidisciplinarieta?; Nippon presenta un quadro completo del Giappone, partendo dalla geografia del Paese e arrivando fino all’inizio degli anni ’40, passando per le leggende, la storia, la politica, la religione, l’antropologia, la cultura e la societa?, analizzandone i differenti aspetti nei vari contesti e nel corso delle epoche, con uno stile chiaro, semplice e lineare, a volte quasi telegrafico, senza elementi superflui o retorici: un’opera di divulgazione completa e facilmente comprensibile.
PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

DA VITTORIO VENETO ALLA MARCIA SU ROMA

Titolo completo: Da Vittorio Veneto alla Marcia su Roma. Il centenario della Rivoluzione fascista vol.1
Autore: Pietro Cappellari
Anno: 2020
Pagine: 512
Il libro: “Un secolo fa, l’Italia ardeva di una fiamma inconsueta che si era accesa nell’interventismo ed era avvampata nel socialismo nazionale delle trincee, aristocratico nell’animo e popolare nel tratto cameratesco. Si pensò che la pace della vittoria mutilata avrebbe spento gli ardori e rigettato l’intera società nel suo provincialismo. Per un attimo, sembrò che fosse così e che la sola alternativa alla ritrovata mediocrità potesse essere l’utopia feroce e sanguinaria della vendetta di classe. Tuttavia, quella fiamma era ben lungi dall’essere spenta e bruciò sempre più viva, trasfigurando la sordida realtà e ravvivando un popolo che non aveva fino ad allora avuto coscienza di sé. Non si trattò esclusivamente d’infondergli una coscienza razionale, ma qualcosa di ancora più alto e divino. Nuova ed antica, l’Italia che rinasceva come una fenice illuminò di sé non soltanto se stessa, ma il mondo intero. Quell’incendio si propagò in un quadriennio: da Vittorio Veneto alla Marcia su Roma”.
– Gabriele Adinolfi
Con l’istituzione del “Comitato pro Centenario 1918-1922”, si è inteso ripercorrere – passo dopo passo – il quadriennio rivoluzionario che caratterizzò l’Italia all’indomani della fine della Grande Guerra. Questo volume – curato da Pietro Cappellari – presenta i risultati del percorso di riconquista culturale e identitaria che un intero mondo politico ha messo in atto nel 2019, in un’epica impresa di riscoperta della propria storia.
Soprattutto, questo tomo – il primo dei quattro che saranno pubblicati nei prossimi anni – raccoglie una serie di saggi inediti sui fatti più importanti che caratterizzarono quel lontano 1919 dei quali, per l’appunto, è ricorso il “centenario”. Un cammino che parte emblematicamente dalla Vittoria nella Prima Guerra Mondiale (4 Novembre 1918), passa per la Fondazione dei Fasci Italiani di Combattimento (23 Marzo 1919) ed arriva all’Impresa di Fiume (12 Settembre 1919).
Eventi storici che segnarono profondamente la storia d’Italia e che finalmente vengono presentati sotto una nuova veste interpretativa, libera dai condizionamenti della vulgata che per oltre 70 anni ha tenuto in ostaggio la storia della nostra Nazione.
PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!