Armati di KULTUR! Novità dagli scaffali

173

CONOSCI TE STESSO

NOVITA’ EDITORIALE!
Titolo completo: Conosci te stesso – Documenti per il Fronte della Tradizione. Collana “Radici Profonde” – Fascicolo 49
Autore: Antonio Medrano
Anno: 2020
Pagine: 44
Il libro:  È proprio a causa della mancanza di attenzione su noi stessi che il mondo moderno riesce a eccitare i nostri desideri e, facendovi leva, a convincerci che la nostra libertà consista nel poter accumulare e disporre degli oggetti di cui siamo convinti di aver bisogno, venendo così illusi di poter essere più accettabili agli occhi degli altri: l’ultimo modello di smart–phone, l’abito firmato, le vacanze extra–lusso… ma chi, veramente, vuole lo smart–phone, chi l’abito, chi le vacanze? Posso dire di essere io, o è qualcos’altro da me?
In una domanda: chi sono, veramente, io?
PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

DA VITTORIO VENETO ALLA MARCIA SU ROMA

Titolo completo: Da Vittorio Veneto alla Marcia su Roma. Il centenario della Rivoluzione fascista vol.1
Autore: Pietro Cappellari
Anno: 2020
Pagine: 512
Il libro: Un secolo fa, l’Italia ardeva di una fiamma inconsueta che si era accesa nell’interventismo ed era avvampata nel socialismo nazionale delle trincee, aristocratico nell’animo e popolare nel tratto cameratesco. Si pensò che la pace della vittoria mutilata avrebbe spento gli ardori e rigettato l’intera società nel suo provincialismo. Per un attimo, sembrò che fosse così e che la sola alternativa alla ritrovata mediocrità potesse essere l’utopia feroce e sanguinaria della vendetta di classe. Tuttavia, quella fiamma era ben lungi dall’essere spenta e bruciò sempre più viva, trasfigurando la sordida realtà e ravvivando un popolo che non aveva fino ad allora avuto coscienza di sé. Non si trattò esclusivamente d’infondergli una coscienza razionale, ma qualcosa di ancora più alto e divino. Nuova ed antica, l’Italia che rinasceva come una fenice illuminò di sé non soltanto se stessa, ma il mondo intero. Quell’incendio si propagò in un quadriennio: da Vittorio Veneto alla Marcia su Roma”.
– Gabriele Adinolfi
Con l’istituzione del “Comitato pro Centenario 1918-1922”, si è inteso ripercorrere – passo dopo passo – il quadriennio rivoluzionario che caratterizzò l’Italia all’indomani della fine della Grande Guerra. Questo volume – curato da Pietro Cappellari – presenta i risultati del percorso di riconquista culturale e identitaria che un intero mondo politico ha messo in atto nel 2019, in un’epica impresa di riscoperta della propria storia.
Soprattutto, questo tomo – il primo dei quattro che saranno pubblicati nei prossimi anni – raccoglie una serie di saggi inediti sui fatti più importanti che caratterizzarono quel lontano 1919 dei quali, per l’appunto, è ricorso il “centenario”. Un cammino che parte emblematicamente dalla Vittoria nella Prima Guerra Mondiale (4 Novembre 1918), passa per la Fondazione dei Fasci Italiani di Combattimento (23 Marzo 1919) ed arriva all’Impresa di Fiume (12 Settembre 1919).
Eventi storici che segnarono profondamente la storia d’Italia e che finalmente vengono presentati sotto una nuova veste interpretativa, libera dai condizionamenti della vulgata che per oltre 70 anni ha tenuto in ostaggio la storia della nostra Nazione.
PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

L’ESTETICA DELL’INVISIBILE

Titolo completo: L’estetica dell’Invisibile. Il pensiero eurasiatico di Pavel Florenskij
Autore: Luigi Zuccaro
Anno: 2018
Pagine: 238
Il libro: Pavel Aleksandrovic Florenskij (1882-1937) è stato una delle figure più interessanti del pensiero russo nel XX secolo, in primo luogo per la sua capacità di combinare un profondo radicamento spirituale nell’anima russa con un intelletto poliedrico che diede vita a una vasta produzione scrittoria. Nelle vesti di sacerdote ortodosso, fu teologo e mistico, attento non solo alla Patristica, ma anche alla sapienza esoterica e all’arte delle icone, senza disdegnare autori occidentali come Dante. Al tempo stesso, come matematico si occupò di geometrie non euclidee, ma anche di logica e di filosofia del linguaggio. Queste attività non erano però separate, ma appartenevano a una stessa visione del mondo, nella quale la conoscenza scientifica e quella religiosa erano in pieno accordo. L’episodio più rivelatore è forse la sua partecipazione, in abito talare, alla commissione sovietica per l’elettrificazione. Infatti, dopo la Rivoluzione d’Ottobre, rifiutò di emigrare e continuò a mettere le sue qualità al servizio della Russia, fino all’arresto e alla morte, nel gulag delle Solovki, nel corso delle Grandi Purghe.
Questo volume di Luigi Zuccaro, giovane studioso del mondo russo, riesce a dare conto proprio della varietà degli interessi di studio di Florenskij e della loro unità spirituale di fondo. In nove capitoli tematici, preceduti da una prefazione introduttiva di Luca Negri, egli guida il lettore all’interno del suo pensiero, concentrandosi di volta in volta su alcuni punti di particolare interesse, come il dibattito tra spiritualismo e materialismo nel corso della Rivoluzione Russa e, più in generale, il rapporto tra fede e ragione, religione e scienza, mostrando l’intima connessione tra questi due aspetti del sapere umano.
PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

L’UTILITÀ DELLA NAJA

Titolo completo: L’utilità della Naja 
Autore: Andrea Ghiglione
Anno: 2020
Pagine: 130
Il libro: Ci serve ancora la leva militare? Quali vantaggi potrebbero derivare dalla sua reintroduzione? Andrea Ghiglione, ex allievo Teuliè, racconta la propria avventura presso la celebre scuola militare milanese. Tra aneddoti personali, tradizioni da caserma e riflessioni a cuore aperto, l’autore esprime un punto di vista attuale e controcorrente, affrontando un tema che troppo spesso viene liquidato senza la giusta conoscenza dei fatti, dei luoghi e dei contesti.
Questo breve pamphlet – capace di unire la narrazione in prima persona alla più profonda analisi della società – rappresenta un importante contributo al dibattito, vergato da un giovane del terzo millennio che ha voluto vivere sulla propria pelle l’esperienza della naja. Dai sacrifici quotidiani ai forti legami camerateschi, dal rispetto delle gerarchie al rinnovato spirito di appartenenza, dalla ferrea disciplina alla riscoperta dei valori marziali: la naja è una palestra del corpo e dell’anima, che potrebbe restituire un centro, una forma e una direzione a tutti quei giovani che – cresciuti all’ombra di una società opulenta, ipocrita e consumista – sono imprigionati nella gabbia delle mode effimere, dell’edonismo individuale, del consumo compulsivo, dell’assenza di riferimenti e della virtualità digitale.
L’autore, però, non si limita al racconto personale: va oltre, cercando di sfatare i falsi miti della narrazione anti-militarista, tipica di un “pensiero debole” – perfettamente allineato con il soft-power della “società aperta” – che vorrebbe sradicare ogni manifestazione identitaria e virile, riprogrammando l’umanità nel solco dei nuovi diktat globalisti e cosmopoliti. Anche per questo, sono passate puntualmente in rassegna le potenzialità che deriverebbero dalla reintroduzione della leva militare e del “servizio civile”: i vantaggi economici e le ripercussioni sociali – a dispetto di ogni pregiudizio – sarebbero enormi, contribuendo a risollevare una Nazione in declino.
La divisa non era più un semplice indumento, ma una seconda pelle: essa rappresentava i valori assunti, i giuramenti fatti, le scelte ribadite, gli impegni presi, le gioie vissute e i dolori condivisi. E quella bandiera, che sventolava fiera al centro del cortile, sembrava essere l’emblema verticale dell’onore e della lealtà, del nostro essere militari e cittadini al tempo stesso. I suoi bellissimi colori, che ci dominavano dall’alto, infondevano coraggio e consapevolezza alla nostra scelta: sembravano ricordarci chi siamo e da dove veniamo, spronandoci a diventare ciò che dovremmo essere.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

SOVRANITÀ E DIRITTO NATURALE IN JOSEPH DE MAISTRE

Titolo completo: Sovranità e diritto naturale in Joseph de Maistre
Autore: Domenico Fisichella
Anno: 2017
PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

ARTE E FILOSOFIA IN JULIUS EVOLA

Titolo completo: Arte e filosofia in Julius Evola
Autore: Gian Franco Lami
Anno: 2017
Pagine: 238
Il libro:  Pubblicato trentacinque anni fa questo libro è stato il primo testo esaustivo dedicato al filosofo tradizionalista e ha inaugurato una stagione di studi ed approfondimenti che, solo negli ultimi anni, è giunta a conclusione con il riconoscimento del valore della complessa e multiforme visione del mondo evoliana da parte di illustri studiosi. Quest’opera, quindi, è una pietra miliare dell’esegesi del pensiero di Evola, imprescindibile per chi si interessi all’iter speculativo del pensatore romano. Muovendo dall’analisi della produzione artistica e delle opere filosofiche, Gian Franco Lami giunge a lambire il momento centrale del tradizionalismo di Rivolta contro il mondo moderno. L’intento è, da un lato, far comprendere come Julius Evola sia rimasto “filosofo” anche nelle fasi successive della sua produzione intellettuale, anzi filosofo dell’esistenza, e dall’altro evidenziare come la sua proposta sia maturata in sintonia con i nomi più significativi della cultura europea del Novecento. Non un originale ed isolato intellettuale chiuso nella turris eburnea, ma protagonista di primo piano del proprio tempo in Italia e in Europa. Il libro è arricchito dalla Prefazione di Giovanni Sessa, mirata a ricostruire la genesi del volume ed a confrontarne i contenuti con le ricerche successive, e dall’Introduzione di Giuliano Borghi tesa a valorizzare, al di là della lettera, il metodo evoliano.
Gian Franco Lami (Roma, 1946-2011), allievo di Augusto Del Noce, ha insegnato Scienza Politica all’Università di Teramo e, successivamente, Filosofia Politica all’Università di Roma “La Sapienza”. È  stato professo-re visitatore alla Pontificia Università Urbaniana, fondatore della Scuola Romana di Filosofia politica. Dal 1994 ha collaborato con la Fondazione Julius Evola alla pubblicazione dell’opera omnia saggistica evoliana. Ha, inoltre, curato l’edizione italiana di numerosi autori stranieri e ha contri- buito all’esegesi del pensiero di Charles Secretan, Eric Voegelin, Aldo Capitini. Instancabile organizzatore culturale, ha ideato premi giornalisti- ci e numerosi convegni di studio. Tra le sue ultime opere: Socrate Platone Aristotele (Rubbettino, 2005); Tra utopia ed utopismo (Il Cerchio, 2008). Opere postume: Qui e ora. Per una filosofia dell’eterno presente, con G. Casale (Il Cerchio, 2011); e a sua cura: J. Evola, Regime Corporativo (1935-1940) (Pagine, 2011), J. Evola, Rassegna Italiana (1933-1952) (Pagine, 2012).
PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

A COLLOQUIO COL BARONE

NOVITA’ EDITORIALE
Titolo completo: A colloquio col barone
Autore: Julius Evola
collana: rigenerazione evola
pagine: 100
Autore:  RigenerAzione Evola è un progetto nato nel 2016 con l’obiettivo di divulgare e vivificare l’opera ed il messaggio di Julius Evola, nel solco della Tradizione. Oltre ad un vivace e sempre aggiornato sito web, rigenerazionevola.it, sin dalla sua nascita ha promosso convegni, presentazioni librarie e incontri di approfondimento. R.E. ha curato diverse pubblicazioni che raccolgono gli scritti di J. Evola e per i tipi di CinabroEdizioni è curatore dell’omonima collana. 
Libro: Non capita tutti i giorni di trovarsi ad ascoltare le vive parole pronunciate da un ormai anziano ma invitto Julius Evola in un colloquio privato, durato poco più di un’ora, con un gruppo di giovani studenti andati a trovarlo per porgli domande sulla Tradizione e lo stile di vita tradizionale. Non capita tutti i giorni di trovarsi davanti a un Evola poco ‘accademico’ e forse più ‘militante’, intento ad ascoltare pazientemente e supportare benevolmente chi, in ragione di quella pura sete di conoscenza e sana volontà di formazione interiore che solo i più giovani hanno, bussa alla porta del maestro e trova il coraggio di domandare. È questa la sensazione che abbiamo provato quando, qualche anno fa, il Gruppo di Heliodromos ebbe a darci in consegna la cassetta contenente il dialogo, probabilmente registrato sul finire del 1973, che qui riproponiamo in una trascrizione a cura di RigenerAzione Evola.
PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!