Deiforme (tratto da Enneadi, Plotino)

253

L’occhio non potrebbe giammai vedere il sole se non fosse stato generato simile al Sole, né l’anima potrebbe vedere il bello se non fosse bella.
Ognuno dunque divenga prima tutto deiforme e tutto bello se intende contemplare Dio e la Bellezza
(tratto da PLOTINO, ENNEADI I, 6, 9, traduzione di R. Radice, Mondadori)