A Grillo un ministero-farsa per farlo stare buono

193
Mica scemo Draghi… Si è visto arrivare Grillo, il capo degli ‘scemi del villaggio parlamentare’, tutto baldanzoso. Si è visto arrivare Grillo col petto gonfio, perché i 5stelle hanno ancora la maggioranza relativa in Parlamento. Ma si è anche visto arrivare Grillo consapevole che sono gli ultimi giorni in cui può gonfiare il petto.
Grillo ha bisogno di fare il gradasso con quella masnada di cerebrolesi chiamata “la base del movimento”, quelli che cliccano sulla piattaforma Rousseau e pensano di fare la rivoluzione.
Draghi ha bisogno dei voti dei 5S e quindi trova la quadra: “Vieni qua, Beppe, pagliaccio senza scrupoli… Io ti do questo bel Ministero, il Ministero della Trans-izione ecologica, senza portafoglio. Tu mi dai i voti. Così tu fai l’eroe con i tuoi bambocci da tastiera e metti a giocare Gigino con le matite colorate, mentre noi governiamo il paese. Ci stai?
Beppe risponde: “Certo che sì!. Ed esce dall’incontro parlando bene di Draghi, sempre col suo petto gonfio, pronto a perdere tempo per due anni con un ministero insensato, pieno di trans-izioni.
Chi ha vinto? Chi ha perso?