IL CAFFE’ DI AURHELIO – L’espresso della settimana – 59

155
Una tazza di caffè e una raccolta settimanale, rapida e veloce, di notizie, riflessioni, approfondimenti e video, suggerita da chi da anni porta avanti una lotta di controinformazione nel solco della Tradizione: a cura del Centro Studi Aurhelio.

MARIO DRAGHI |  Direttore esecutivo del piano di sterminio per conto della elite tecno finanziaria. Un articolo di Maurizio Blondet da leggere con la massima attenzione…

10 Febbraio – Giorno del Ricordo | L’ULTIMA SPIAGGIA

Pola, 18 agosto 1946, ore 14.45. Un’esplosione squarcia l’aria. Quando il fumo si dirada, sulla spiaggia (quel giorno pienissima di gente, accorsa per assistere ad una gara di nuoto) restano i corpi di numerose vittime. Se ne riescono ad identificare solo 65, ma furono molte di più, perché molta gente (tra loro parecchi bambini) venne addirittura polverizzata.
La strage di Vergarolla, la più grave dell’Italia repubblicana, è stata dettagliatamente ricostruita nel documentario intitolato L’ULTIMA SPIAGGIA, che oltre ai fatti nudi e crudi, ripercorre e analizza le indagini successive e le possibili ma mai accertate responsabilità dell’accaduto. Che determinò, pochi mesi dopo, l’esodo quasi totale degli italiani da Pola.
Scritto da Domenico Guzzo e Alessandro Quadretti (che ha curato anche la regia) e prodotto da Officinemedia in collaborazione con il Libero Comune di Pola in Esilio e con il sostegno di Simone Cristicchi e Circolo “Istria”, il lungometraggio è stato mandato in onda su Rai1 ieri (domenica 7 febbraio) alle 23.30 in occasione del Giorno del Ricordo 2021.
Invitiamo i nostri lettori, qualora non l’abbiano visto, a collegarsi al sito di Raiplay e a guardarlo.

10 Febbraio – Giorno del Ricordo | La congiura dell’odio
ECCO PERCHÉ L’“OPERAZIONE EDITORIALE” DI LATERZA È INACCETTABILE
Nota a cura dell’Associazione Nazionale Dalmata e del Comitato 10 Febbraio

10 Febbraio – Giorno del Ricordo | Una cerimonia che, quest’anno, ha riservato una particolare attenzione a sette martiri civitavecchiesi

Commemorazione istituzionale, 10 Febbraio, Giorno del Ricordo 

10 Febbraio – Giorno del Ricordo | Dall’oblio, alla indifferenza, alla negazione.
Narrando di una comparazione che non c’è mai stata, né si vuole, arrivando a negare umanità e giustizia, alle vittime civili della furia Sovietica sulla Germania.

BERGOGLIO  | Per l’Angelus di ieri ha deciso di regalare un’altra trovata delle sue. Se, come dice qualcuno, il caso non esiste… State a vedere che succede…

CIVITAVECCHIA – ProVita&Famiglia | La vela #stopaborto fa saltare le rotelle alla sinistra. Gli arnesi sgangherati della sinistra continuano a credere di essere i depositari assoluti di ciò che può o non può essere detto.
Predicano la tolleranza e praticano l’intolleranza.

CANCEL CULTURE |  Rudimenti di atlantismo per il 2021
Nel frattempo negli USA, l’accademia della Sinistra ANTIFA chiede che gli studi classici di Grecia e Roma siano aboliti dalle scuole e dalle università per sempre.
Il motivo è perché incoraggiano le fondamenta della Supremazia Bianca e della Civilizzazione Bianca.

Magaldi:”l’arrivo di Draghi è operazione massonica di grande beneficio per gli italiani.” | Se è un’operazione massonica, com’era scontato, non beneficia di certo gli italiani. La massoneria non ha mai fatto gli interessi degli italiani. Ha fatto solo e sempre gli interessi dei massoni.

ANNA BOLENA | Secondo le rivendicazioni dei BLM ANTIFA, del white washing e dei cortocircuiti della Cancel Culture l’attrice afro britannica non avrebbe dovuto rivestire quel ruolo. Anna Bolena era bianca e adesso?

PATRES | Definire il cognome del padre come retaggio patriarcale, rappresenta un assalto della barbarie ad uno dei fondamenti della civiltà umana.
I problemi che possono derivare da una simile opzione sono innumerevoli e gravissimi.
Combattere ora, per non soccombere!

Solidarietà – Terre Vive | Notizie dal Cratere – Comitato Illica Vive
Dopo cinque anni case dichiarate inagibili e proprietari lasciati senza sussidio. Una situazione inaccettabile.

CIVITAVECCHIA | Stop Aborto – ProVita&Famiglia
All’insegna della libertà di opinione, della tolleranza e del pluralismo della informazione, viene vandalizzata con rivendicazione la vela per la vita e se ne vantano pubblicamente.

SONO DONNA! | È arriva SECONDO alla gara di corsa campestre femminile.
Un ingegnoso ragazzo irlandese, per denunciare l’assurdità del politically correct e delle teorie gender, si definisce donna prima della gara e si iscrive.
Dagli organizzatori nulla da eccepire.

TRANQUILLI !| Ci pensa Colao….