Notizie dal Cratere – Tra parassiti di contributi e luoghi imperdibili

176
TERRE MOSSE – Piccoli parassiti crescono
Insieme ai ritardi, agli abbandoni, al lockdown e agli sciacalli istituzionali non potevano mancare anche i piccoli parassiti che tentano di sfruttare una sciagura per accaparrarsi i contributi per autonoma sistemazione o usufruire delle casette SAE. La notizia della scorsa settimana, sembrava attesa dalle popolazioni più disagiate di quei territori, tanto che oltre a darne risalto non ne sono – al tempo stesso – molto meravigliati.
Nel Reatino 133 denunciati per truffa su Sae e Cas
(ANSA) – La Guardia di Finanza di Rieti ha denunciato, per truffa aggrava e falso, 133 persone che per ottenere indebitamente contributi e strutture abitative emergenziali, legati all’emergenza terremoto del 2016, hanno dichiarato falsamente di dimorare stabilmente nei comuni di Accumoli e Amatrice in epoca precedente al sisma del 24 agosto 2016. Le indagini condotte dai militari hanno riguardato, in particolare, verifiche sui requisiti necessari per ottenere il contributo di autonoma sistemazione (CAS) e l’ottenimento delle strutture abitative emergenziali (SAE), misure entrambe destinate esclusivamente a chi non aveva più un tetto. Sugli accertamenti di 173 posizioni, ben 133 sono risultate irregolari.

ACCUMOLI – NON SOLO TERREMOTO
 
Oltre alle vicissitudini legate al terremoto, il territorio che circonda Accumoli e la frazione di Illica, è un’area di straordinaria bellezza. Per le tante e straordinarie esperienze vissute in quei luoghi, intendiamo promuovere la visita di quelle terre che raccolgono tanta cultura, bellezza, saperi e sapori.
 
Accumoli, come traspare dal significato del suo nome ovvero al colmo (ad cumulum), è posta in cima e venne fondata in vetta al colle che domina la valle del Fiume Tronto e della Via Salaria. Dai 900 metri s.l.m. si gode l’aria frizzante delle montagne circostanti e la vista sul gruppo dei monti tra i più alti dell’Appennino. Accumoli infatti, gode di una posizione unica nel centro Italia, ossia confinante tra due Parchi Nazionali, quello del Gran Sasso e Monti della Laga e quello dei Monti Sibillini. E’ il più estremo dei Comuni del Lazio reatino, al confine con Umbria e Marche.
 
Il Comune di Accumoli, dal punto di vista naturalistico, vanta un territorio tra i più rappresentativi e significativi dell’intero Appennino. L’orografia accidentata, il mantenimento di attività economiche tradizionali e la bassa densità demografica hanno permesso di conservare intatti ecosistemi montani, boschivi e lacustri.
Le valenze naturalistiche di questo territorio sono riconosciute in campo sia nazionale che internazionale. Infatti, il territorio comunale stato in larga parte inserito nel perimetro del Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga.