Kyrie Irving fuori dai Brooklyn: il vaccino unica opzione nel “mondo libero”

174

Capita spesso che il cosiddetto “mondo libero” incappi in qualche cortocircuito. L’Occidente, che affoga nell’ideologia, che l’establishment ha deciso di imporre alle masse, è risoluto e implacabile nel proteggere le sue utili minoranze solo quando queste non infastidiscono il capitalismo globale.
Capita così che persino una stella dell’NBA, persino “colored”, subisca la vendetta del ricatto sanitario.
Ma nessun progressista o democratico si straccerà le vesti per un uomo che ha fatto una scelta coraggiosa e per la quale perderà probabilmente milioni.
 Questo fenomeno, questo esperimento globale ormai non conosce sosta, non conosce freni, non segue programmi e piani ragionevoli, non si basa più nemmeno su dati scientifici o parametri emergenziali.
E’ una foga cieca e bestiale perpetrata col metodico accanimento apatico proprio ai serial killer.
Una follia mascherata che non risparmia nemmeno più i VIP quando questi osano ribellarsi al sistema.

 

https://www.gazzetta.it/Nba/12-10-2021/nba-kyrie-irving-brooklyn-nets-fuori-squadra-vaccino-4201772269749.shtml?intcmp=leggianche_free