Riguardo agli ascari cattolici del pass-power

244
(testo di Gianluca Marletta)
Da più parti mi giungono invettive contro lo scrittore cattolico “conservatore” Antonio Socci che, per le sue posizioni pro-GreenPass, sarebbe da considerare un ‘traditore’ o un ‘infiltrato del sistema globalista’.
In realtà, non c’é nulla di vero in queste asserzioni: Socci non è un traditore né un infiltrato, è sempre stato un coerentissimo sostenitore (benché “da destra”) del globalismo liberal-capitalista.
Chiariamoci: per una parte consistente della “destra cattolica”, il globalismo liberal-capitalista (specie anglo-sassone) é il “miglior mondo possibile; certo, da questo mondo andrebbero espunti un paio di dettagli come il gender e l’aborto, ma il resto non va toccato (un po’ come dire che un tumore va benissimo e che il male é solo nelle eventuali metastasi).
Ai Socci&Co. sfugge completamente – ed è sempre sfuggita – qualsivoglia visione d’insieme della realtà: le loro parole d’ordine sono poche, qualche sacrosanta battaglia per la vita, un po’ di Medjugorie, il resto non gli riguarda.
E non pensiate che Socci sia in cattiva fede o peggio sia stato “infiltrato” da chissà quali poteri: per essere in cattiva fede bisogna almeno possedere una qualche deviata intelligenza (ricordatevi i casi di veri “infiltrati” come Ferrara o Magdi Allam); Socci invece alle cose che dice ci crede veramente; Socci è un ascaro fedele e sincero del sistema.
Socci ha affermato per decenni la sua fedeltà ad USA e Israele visti come “baluardi” (sic) della Cristianità. Socci è ancora davvero convinto che 20 arabi col taglierino abbiano fregato le difese della più grande potenza del mondo andando a colpire il Pentagono l’11 settembre del 2001. Non c’é nulla di strano nel fatto che Socci oggi creda realmente alla buona fede di Draghi e Speranza, al valore salvifico del Green Pass, al messia-vaccino, senza che gli venga in mente il benché minimo dubbio.
Se poi avevate pensato che Socci fosse un autore anti-sistema o un critico del globalismo, beh …il problema in questo caso é vostro non é suo.

 

 

unisciti al gruppo Telegram di AzioneTradizionale > > > CLICCA QUI