Ufficialmente registrata in Ucraina la chiesa del Diavolo

1136
 
E’ ormai cosa nota che ingerenze occidentali e i soliti noti “filantropi” e speculatori senza patria hanno lavorato per anni e finanziato ogni tipo di iniziativa che portasse ad un escalation del conflitto in Ucraina.
E’ cosa altrettanto nota che costoro da sempre investono importanti capitali per traghettare in Europa – e in generale in tutti quei paesi che ancora oppongono alla sovversione una visione del mondo e della società vagamente tradizionale  – le più bieche iniziative della sovversione. E non è un caso quindi che la chiesa di Satana, la prima ad essere ufficialmente riconosciuta in un paese dell’ex-blocco sovietico, sia nata in Ucraina.
Per sradicare totalmente la positiva influenza russa in Ucraina infatti non è sufficiente attuare un colpo di stato e posizionare un comico fallito al potere; non è sufficiente derussificare il paese sterminando i russi nelle zone del Donbass. Occorre minare alle fondamenta qualsiasi moto religioso che potrebbe potenzialmente legare ai russi, fratelli di sangue e di spirito, in una visione universale dell’esistenza. La battaglia, come avvenne in passato, non si combatte solo sul piano materiale, ma sembra anzi farsi più terribile su piani ben più alti e per questo più pericolosi per il destino dell’Europa.

(Tratto da rainews.it)
La comunità si chiama “Bozhici” (Satanisti). Il leader degli idolatri del diavolo si chiama Serghei Neboga (Non-Dio). È la prima e, per il momento, l’unica comunità dei satanisti in tutta l’area post-sovietica che legalmente, in conformità con la Costituzione dell’Ucraina, professano la venerazione del diavolo. Sul sito ufficiale è stato comunicato che la notte di Valpurga, tra il 30 aprile e il 1 maggio scorso, è stata posta la prima pietra come fondamenta del Tempio di forze oscure a ridosso del Bosco Nero, luogo malfamato secondo la superstizione locale. Il Bosco Nero a volte viene chiamato Bosco del Diavolo.
Il libro di culto è stato scritto dallo stesso Neboga e s’intitola Prassi segreta della magia nera dei popoli slavi. Secondo l’affermazione del fondatore della chiesa del Satana la sua comunità “è un’associazione degli stregoni e delle streghe che praticano l’idolatria del diavolo”. Neboga fa anche servizi a pagamento: diagnostica problemi e l’impatto delle forze oscure. Per risolvere “il problema” chiede la modica somma di 100 dollari. La garanzia della diagnostica corretta è del 99%. Tra i riti offerti agli adepti ci sono messe nere, nozze nere e perfino la cancellazione del battesimo. Secondo l’autorevole studioso e ricercatore ucraino Vladimir Rogatin, membro della Federation europeenne des centres de recherche et d’information sur le sectarisme (FECRIS), in Ucraina ultimamente “è stata rilevata la crescita dell’influenza e della presenza di diverse sette sataniche, oltre cento comunità sataniche con oltre duemila adepti”.