IL CAFFE’ DI AURHELIO – L’espresso della settimana – 54

283
Una tazza di caffè e una raccolta settimanale, rapida e veloce, di notizie, riflessioni, approfondimenti e video, suggerita da chi da anni porta avanti una lotta di controinformazione nel solco della Tradizione: a cura del Centro Studi Aurhelio.

Ancora non sei iscritto al canale telegram di Raido?
Fallo subito cliccando qui: t.me/comunitamilitanteraido

ADESSO È GUERRA MONDIALE: 
SOLO ECONOMICA (PER ORA)
Si è scatenato l’inferno

È ufficiale! La banca centrale russa annuncia che il rublo è legato all’oro! 5000 Rubli per Grammo.
È IL PIÙ CLAMOROSO ATTACCO ALL’EGEMONIA DEL DOLLARO MAI PERPETRATO.
La Russia ha appena spazzato via circa il trenta per cento (30%) del valore del dollaro USA, in tutto il mondo, quando si tratta di lingotti.
Quello che la Russia ha appena fatto è l’equivalente finanziario della detonazione di una bomba nucleare.
L’ultimo tizio su questo pianeta che ha cercato di sostenere una valuta con l’oro, è stato Muammar Quadaffi della Libia.
La NATO è entrata in Libia, l’ha bombardata a morte, finché il popolo libico ha preso Quadaffi per strada, l’ha picchiato a sangue e gli ha piantato una pallottola in testa.
A partire da quest’ora, 10:39 PM EDT, sospetto che i banchieri di tutto il mondo siano al telefono tra di loro e con i capi di stato, istruendoli che ciò che la Russia ha fatto distruggerà totalmente sia il dollaro USA che L’EURO.
INOLTRE.
La settimana scorsa, la Russia ha dichiarato che avrebbe venduto OLIO e GAS in solo in Rubli.
Questo significa che il petrolio e il gas russi sono ancorati all’oro con i rubli come proxy dell’oro.
EFFETTO: l’Europa (che ha bisogno di gas e petrolio russo) dovrà ora comprare rubli da Putin usando l’oro, o pagare il petrolio e il gas con l’oro stesso.
Tutti i paesi potrebbero scaricare le loro riserve di dollari innescando un’iper-inflazione negli USA.
Gianluca Marletta

Gli attivisti del Lazio di Alleanza Italiana Stop 5G da alcuni giorni sono davanti le sedi della Camera dei Deputati e del Senato, inscenando un simbolico sit-in di protesta con cartelli e bandiere. “Non una manifestazione, ma l’esempio, il simbolo per svegliare le coscienze addormentate”… 

Crisi russo ucraina
SPEGNI LA TV, IL MEDIA SEI TU
Russofobia

Bologna, 30 marzo 2022 – “Andate via, siete russi, non venite più nel mio studio”. Si sarebbe rivolta così a una ragazza di origini russe, invalida al cento per cento, il medico di base che l’ha in cura da anni. A raccontarlo è la stessa giovane, Lidia Malica Davidenco, 19 anni, residente a Casalecchio di Reno e studentessa dell’Alma Mater, che ha deciso di denunciare la professionista per diffamazione aggravata e di presentare un esposto all’ordine dei medici. Questo il racconto della giovane. È il 21 marzo quando la studentessa, iscritta al corso di Economia del turismo europeo a Rimini, affetta da sordità al 99%, si reca nello studio della sua dottoressa, sempre a Casalecchio, per chiederle di compilare un modulo che attesti la sua disabilità. Le serve per acquistare un computer da usare all’Università a Iva scontata come prevede la legge per chi ha la sua patologia. La dottoressa, però, convinta che l’attestazione debba essere rilasciata da un otorino, va a consultarsi con un altro collega. Poi, quando la ragazza le fa notare, che già altre volte le aveva rilasciato il documento, perde la pazienza e allontana la giovane dall’ambulatorio chiamando anche i carabinieri. Sul posto, nel frattempo, arriva anche la nonna della ragazza che cerca, a sua volta, di convincere il medico che, però, reagisce male. “Andate via – avrebbe detto di nuovo alla ragazza annunciandole che l’avrebbe tolta dall’elenco dei pazienti –. Non mi piacciono i russi, non mi piace Putin”. 

Il nostro governo sostiene militarmente Paesi che promuovono e sviluppano programmi di guerra batteriologica, con il supporto della NATO e i soldi di tutti noi. Sarà Cunial ne chiesto conto al Ministro della difesa e al Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale, riportando un accurato elenco di fatti e di luoghi in cui già oggi è stata appurata la presenza di bio-laboratori per lo sviluppo di tecnologie emergenti per l’uso militare.

LEGGI L’INTERROGAZIONE DI SARA CUNIAL 

A scanso di equivoci
EVOLA SU RAI STORIA (TRA I PREGIUDIZI DI) ‘PASSATO E PRESENTE’

Pedofilia, Ipersessualizzazione giovanile, violenze sessuali.
STORIA DI UNA NON EMERGENZA
A Civitavecchia va in scena un’altro episodio terribile. Ma le emergenze sono altre, quelle che stanno a cuore a loro…

Santa Marinella – Presunti maltrattamenti nella rsa Santa Marinella: in tre a processo.

ROMA E IL CREDITO SOCIALE
La Capitale diventa il primo laboratorio per la deriva del capitalismo della sorveglianza. Il modello tecno burocratico cinese, come faro del governo dei tecnici.

ANNULLATO DASPO A STEFANO PUZZER. SU BYOBLU: “È UNA VITTORIA DI TUTTI!”

Crisi russo ucraina
SPEGNI LA TV, IL MEDIA SEI TU
Notizie dall’altra campana

Crisi russo ucraina
SPEGNI LA TV, IL MEDIA SEI TU
Lezioni di stile e di coraggio da un liberal democratico occidentalista.
Il prof. Orsini come Maciste. Contro tutti.

Bene il Comune di Roma che ha rifiutato di trascrivere l’atto di nascita di un bambino con “due mamme”, ribadendo la verità elementare che si nasce da un padre e una madre, contro ogni capriccio ideologico

Crisi russo ucraina
La NATO ordina, la marionetta della Farnesina esegue. Dritti verso il baratro

È assurdo che venga ancora imposta la mascherina all’asilo, siamo l’unico Paese al mondo dove è finito lo stato di emergenza ma si aggiungono restrizioni