Cuib Femminile RAIDO | Mamme libere di restare

340
In occasione della Festa della Mamma quest’anno riportiamo una breve ma profonda riflessione comparsa qualche giorno fa sulla pagina Facebook della scrittrice Costanza Miriano. 

“Penso che si possa essere brave mamme in tantissimi modi, e credo che nessuno – sempre che vengano rispettate le esigenze affettive e materiali del bambino – possa permettersi di dire a una donna se lo stia facendo bene o meno. Sono a favore della libertà di ogni mamma di stare con i propri figli come crede, ed essere giudicate su questo è particolarmente offensivo.
Chiarito questo, dico solo che IO personalmente non mi sarei persa cinque mesi di vita di un mio figlio piccolo (e anche medio) non solo per andare nello spazio, ma manco se mi avessero fatta imperatrice di Tatooine o maestro Jedi.
Non c’è paragone proprio con il rapporto costante con un figlio. 
Ma questo è il mio modo, e sono sinceramente sicura che non sia l’unico. 
Però, per un’astronauta che ha potuto fare una scelta diversa, sacrosantamente e liberamente, ci sono centinaia di migliaia di mamme che invece non possono scegliere liberamente, costrette a lavorare quando i bambini hanno tre mesi sennò non si mangia, e a farlo con orari maschili perché avere il part time o periodi a casa con un sostegno economico è più difficile che entrare nell’Agenzia Spaziale Europea.
Non ho visto nessuna mobilitazione delle femministe per questo. Evidentemente alcune libertà sono più libere di altre. La libertà di lasciare i figli è sacra, quella di starci no.