VIDEO | Non arrenderti a te stesso

54

(a cura di Coscienza e Dovere)
Torna la rubrica Cine-TNT dove, attraverso spezzoni di film d’ogni genere vogliamo riflettere e mostrare che giustizia, ribellione e libertà non sono solo parole lontane, ma delle verità concrete, che si possono trovare anche in momenti tranquilli, come ad esempio nel guardare un comune film!

Oggi abbiamo una scena tratta dal film “Seven” in cui due investigatori, per risolvere una strana serie di omicidi, entrano in contatto con la parte più intima di se stessi.
Proprio come nelle nostre più comuni giornate che scorrono indifferenti, siamo posti quotidianamente di fronte a scelte, spesso anche senza accorgercene, fra la giustizia e il disinteresse.
«È più facile stordirsi con qualche droga piuttosto che dover affrontare la vita, è più facile rubare quello che si vuole piuttosto che guadagnarselo, è più facile picchiare un figlio che educarlo».
FACILITÀ, al contrario di quello che ci insegnano, non è uguale a FELICITÀ: solo riscoprendo il senso della giustizia e praticandolo concretamente nelle piccole azioni della propria vita si scoprirà la natura vile dell’indifferenza.
Forse per le scimmie sarà un ottima ricerca della felicità, ma l’uomo ha bisogno di mettersi al servizio di un’idea, di difenderla e di sacrificarsi per essa e la sua gente: un modo per tornare eroi.