VIDEO | Vittorio Rangeloni. Un esempio di onestà e professionalità nel campo giornalistico

97

Quanto vale un uomo ? Vale quanto la sua parola.
Questa espressione da sempre fa da spartiacque all’interno dell’ecosistema giornalistico.
Da un lato c’è la massa informe di ciarlatani sempre pronti a servire o a compiacere qualcuno con la propria tastiera: i giornali nostrani ne sono pieni.
All’opposto vi sono i reporter che lavorano per amor di verità, che mettono a repentaglio la loro vita per presidiare zone di conflitto, cercando così di riportare ai propri lettori le sensazioni, le emozioni che emergono direttamente dal campo di battaglia.
Nella seconda area, un posto di primo piano è certamente occupato da Vittorio Rangeloni,
reporter di guerra, impegnato sin dal 2014, a fare chiarezza quotidianamente in merito a ciò che accade in Donbass.
Vittorio, con il suo infaticabile lavoro, rappresenta una diga contro il fiume di bugie che i media mainstream ci propugnano ad ogni ora del giorno sul conflitto in corso in Ucraina; è un porto sicuro cui le persone libere possono recarsi per purificarsi dalla melma proveniente dai media di regime.
Un esempio di questo prezioso lavoro che Vittorio conduce è rappresentato dal video che riportiamo di seguito sull’andamento del referendum per l’annessione delle zone occupate alla Russia: un esempio di onestà e professionalità, ormai merce rara nel campo giornalistico.
Buona visione

 

CLICCA QUI PER ACQUISTARE IL LIBRO DI VITTORIO RANGELONI: “DONBASS. LE MIE CRONACHE DI GUERRA”