Inno delle legioni d’ottobre

93
Non cerchiam la carta,
piuttosto lo sterco.
Siam così sicuri,
che almeno da lì,
qualcosa sorgerà.
 
Castelli avvolti dalla luce del Dio;
legioni di gente pronte a perir;
i santi del cielo che ricordan la fede;
briciole di mondi che col piè calpestiam.
 
Chi grida vendetta contro l’occulto,
già riserba nel cuore un inno d’amor;
e chi vuole vederci inghiottiti dal lupo,
incontrerà l’acciaio del suo rosso timor.