Vires VS Virus • pillole tradizionali contro il contagio della paura – 45

86
«I grandi da soli non capiscono mai niente, ed è stancante, per i bambini, dover sempre spiegare tutto». 
(Il Piccolo Principe, Antoine de Saint-Exupéry – ed. BUR Rizzoli)
Il desiderio del bambino è quello di conoscere e di mettersi in gioco per imparare e per crescere. Proprio per questo i fanciulli riconoscono quelle verità che spesso i sapienti ignorano. L’ingenuità dell’infanzia consente di comprendere con chiarezza quelle cose che spesso agli adulti rimangono nascoste nel mistero. 
I bambini vogliono scoprire cose nuove ogni giorno per crescere e superarsi, non per la morbosa curiosità che affligge qualche adulto ma per l’attitudine tipica del debuttante di imparare bene per fare del proprio meglio.
Sono i bambini – non gli adulti – che aspirano a diventare eroi senza macchia, disposti a sacrificare se stessi pur di affermare la giustizia e far vincere il bene.
Quando si smette di ricercare il senso profondo delle cose, ci si accontenta dei preconcetti. Quando si pensa di conoscere già tutto di se stessi, si smarrisce il senso della propria esistenza. Quando si ritiene di fare già del proprio meglio, si finisce per accomodarsi nella mediocrità. Quando non si guarda più il mondo con gli occhi dei bambini, si dimentica di ricercare la perfezione in tutto quello che si fa.