Furor | La rivoluzione non va in vacanza! O forse si…

33

La rivoluzione non va in vacanza. O forse si. O forse, come in questo caso, non è mai iniziata. Le proteste della sinistra (che ormai si colorano di arcobaleno) sono da sempre state caratterizzate da incoerenza e confusione: una perfetta rappresentazione dei loro condottieri. In questi giorni, però, si è arrivati al ridicolo, decidendo di sospendere le proteste per fare un ponte festivo. La notizia fa già ridere così e dimostra la sterilità di alcune azioni. Noi aspiriamo ad altro, sappiamo che la rivoluzione è come il vento e non si ferma davanti a niente e nessuno, tantomeno davanti un ponte festivo. Vita est militia super terram.

(Tratto da Ansa.it) – La Sapienza: sospesa l’occupazione a Scienze politiche, se ne riparla dopo il ponte

ROMA. Occupazione sospesa nella facoltà di Scienze Politiche a La Sapienza con i collettivi di sinistra che hanno deciso di aggiornarsi al 4 novembre, dopo il Ponte di Ognissanti. La protesta, con il blocco delle lezioni nelle aule dell’università romana, era scattata dopo che martedì scorso alcuni attivisti erano stati respinti dalla Polizia mentre tentavano di bloccare un convegno promosso da Azione Universitaria con ospiti Daniele Capezzone e Fabio Roscani, deputato di Fratelli d’Italia.

L’occupazione potrebbe riprendere mercoledì prossimo: «Faremo un’altra assemblea e decideremo cosa fare», spiega all’AGI una fonte dei collettivi. Ieri, nell’anniversario della Marcia su Roma, i collettivi hanno organizzato un «aperitivo antifascista» e hanno dato vita a un’assemblea «per decidere i prossimi passi per il futuro». Resta quindi incertezza sulle prossime mosse.

Intanto nel pomeriggio di oggi è previsto un presidio antifascista in piazza Madonna di Loreto, ad angolo con piazza Venezia. «Nel centenario della marcia su Roma – si legge sulla locandina – celebriamo un secolo di resistenza antifascista». Sono attese circa 200 persone. Sul posto le forze dell’ordine.