IL CAFFE’ DI AURHELIO – L’espresso della settimana -77

79
Una tazza di caffè e una raccolta settimanale, rapida e veloce, di notizie, riflessioni, approfondimenti e video, suggerita da chi da anni porta avanti una lotta di controinformazione nel solco della Tradizione: a cura del Centro Studi Aurhelio.

AVVISA ANCHE I TUOI AMICI, sabato pomeriggio hai un impegno
 
 

Soumahoro, le accuse dei volontari nei ghetti. Il prete della Caritas: “Avvisai Fratoianni che candidarlo era un autogol, ma non mi rispose” – 

 
COLPO DI SCENA:  BOLSONARO CHIEDE  AL  TRIBUNALE SUPERIORE  ELETTORALE (TSE) L’ANNULLAMENTO DELLE ELEZIONI A CAUSA DELLA MANCATA POSSIBILITÀ DI VERIFICA DELLE MACCHINE PER VOTARE.
 
 
GLI INVISIBILI DEL DOPO TERREMOTO – IMMAGINARE CON GIORGIO BIANCHI
A sei anni dal sisma che ha devastato il centro Italia, la situazione nei paesi colpiti resta drammatica. Si cerca di resistere ma i siti con le casette sono realtà fantasma e a tanta gente non resta altro che lasciarsi vivere. 
Giorgio Bianchi si è recato a Visso per conto di Visione TV e ha documentato la situazione nella zona dando voce a chi non ne ha.

 
 
Difendi Santa Marinella e Centro Studi Aurhelio: “Una festa importante di cui l’amministrazione comunale pare dimenticarsi”. 
 
 
ALGIZ 
Runa della vita
Algiz è come un albero ed i suoi rami o come un uomo stilizzato, con le braccia protese verso l’alto. Il suo significato è legato all’innalzamento spirituale, armonia per la vita, all’ascolto del Sè. 
Difesa dello spazio sacro nel quale si manifesta la nostra esistenza. 
I simboli sacri emanano influenze. Occorre sempre circondarsi di questi elementi nelle proprie case, al lavoro, nei propri spazi di attività. Difendiamo il nostro spazio vitale dalle influenze infere e tenebrose.
 
 
Il 21 novembre 1943 una nuova incursione aerea americana 
bombarda Civitavecchia, infierendo su una città già un cumulo di macerie. Oltre al porto 
vengono gravemente colpite abitazioni 
e infrastruttura civile 
 
 
 
 
 
 
 
Il Comune di Roma e il Municipio III promuovono spettacoli gender per bambini anche di 4 anni, mentre le istituzioni dovrebbero proteggere i più piccoli da qualsiasi indottrinamento ideologico!
 
 
Manifestanti avrebbero tirato molotov contro l’edificio a Khomeyn, le immagini diffuse sui social media. MANIFESTANTI? 
 
L’accesso al contante è particolarmente preoccupante per i tedeschi, che ne apprezzano la sicurezza e l’anonimato e che tendono a usarlo più di altri europei, con alcuni che ancora accumulano marchi tedeschi sostituiti dall’euro più di due decenni fa. Circa il 60% degli acquisti quotidiani viene pagato in contanti, secondo un recente studio della Bundesbank che ha rilevato che i tedeschi, in media, prelevano più di 6.600 euro all’anno principalmente dai bancomat.
 
In Germania quindi si fanno scorte di contanti per far fronte ad eventuali blackout, e in Italia si fanno polemiche per un limitato aumento del tetto nell’uso. Sarebbe interessante vedere cosa potrebbe succedere nel caso ci fossero dei blackout estesi anche in Italia, con la gente senza contante
La Civetta Bianca