“Block friday”

63

Con l’avvicinarsi delle festività, ecco che inizia la caccia sfrenata ai regali.
Sono in molti però che si lasciano cadere nell’infima trappola del consumismo, che proprio in questi periodi cerca di influenzare ancora di più le vite di chi non conosce altro che il mero apparire e la gratificazione materiale.
Ecco quindi che lo scorso venerdì è andato in scena l’ormai banale Black Friday (un’invenzione consumistica americana, manco a dirlo). 
Quello che ci preme sottolineare è ciò  che accade in queste occasioni a molte persone che, vittime di questo sistema, perdono il proprio autocontrollo per conto dell’apparente bisogno che, se in un primo momento lenisce l’illusoria esigenza, alla fine genera il rimorso per i soldi spesi inutilmente, facendo pensare che forse si sarebbe potuto continuare a vivere anche senza quelle ciabatte a forma di asino.
“Stare nel mondo senza essere del mondo”: l’ardua sfida di chi intende tenersi ritto in piedi di fronte a queste rovine!

(Tratto da Ansa.it) – Codacons, shopping da 3,5 miliardi, ma solo il 30% degli acquisti sara’ nei negozi fisici

Per gli italiani shopping da complessivi 3,5 miliardi di euro in occasione del “Black Friday”.

I numeri arrivano dal Codacons che sottolinea la crescita della quota di consumatori che approfitterà della settimana di sconti per anticipare i regali di Natale.

Il valore delle vendite durante il Black Friday si attesterà quest’anno attorno ai 3,5 miliardi di euro – stima il Codacons -. La parte del leone, ancora una volta, la farà l’e-commerce: piattaforme online, negozi virtuali e siti dei produttori genereranno acquisti per complessivi 2,5 miliardi di euro.

Meno di un acquisto su 3 (il 30% circa del totale) avverrà direttamente nei negozi fisici, per un controvalore di circa 1 miliardo di euro. In testa alla classifica dei prodotti più gettonati durante il Black Friday ci sarà l’elettronica e l’hi-tech, comparto dove il 60% circa dei consumatori è intenzionato a fare almeno un acquisto – analizza l’associazione – Cresce l’interesse per il settore abbigliamento, calzature e accessori, che coinvolgerà il 50% dei cittadini che approfitteranno degli sconti, e quello della salute e prodotti di bellezza (20%).

Mai come quest’anno la settimana di sconti sarà sfruttata per fare acquisti legati alle prossime festività: quasi un italiano su 2 che aderirà al Black Friday (49%) anticiperà i regali di Natale, una scelta “obbligata” considerata l’inflazione alle stelle e il perdurare del caro-bollette, fattori che spingono i consumatori ad approfittare di sconti e promozioni allo scopo di contenere la spesa. Il Codacons, infine, segnala come in occasione del Black Friday spuntino sul web siti finti, truffe, raggiri e tentativi di rubare dati bancari degli utenti.