Vires VS Virus • pillole tradizionali contro il contagio della paura – 58

44
«Solo i bambini sanno quello che cercano». 
(Il Piccolo Principe, Antoine de Saint-Exupéry – ed. BUR Rizzoli)
Il Piccolo Principe sa che i bambini molto spesso hanno le idee chiare più degli adulti. Soprattutto, i bambini sono in grado di capire quello che fa per loro e di conoscere cose inspiegabili ai sapienti.
I genitori non possono decidere sulla nascita dei loro figli, perché l’origine della vita è divina, non terrena; il loro ruolo non è altro che quello di “collaboratori”: è l’amore che genera una nuova vita. Il bambino è un uomo che deve ancora crescere, non è un oggetto di proprietà dei genitori.
Ogni bambino, infatti, vive in funzione di un disegno più alto che determina un ruolo fattuale e potenziale sulla terra. Ricevono in dono che li portano a compiere scelte fin da subito, a prescindere dai progetti dei genitori i quali, anzi, devono favorire e stimolare questo disegno.
Un genitore deve guidare ed educare il figlio, con amore e severità, con giusta attenzione e sana libertà. Guai ad abbandonare un bambino a se stesso. I bambini rappresentano l’occasione per il dono disinteressato di chi non si aspetta nulla in cambio.
Il bambino sa di non poter contare solo sulle proprie forze per vivere, perciò si fida dei genitori e a loro si affida, con fede e coraggio. Allo stesso modo, l’adulto dovrebbe riconoscere di non poter fare tutto da solo, di essere manchevole, e così affidarsi con umiltà al Padre.