8 MARZO. Pro Vita Famiglia: affissioni a Santa Marinella

234
COMUNICATO STAMPA
 
8 MARZO. Pro Vita Famiglia: affissioni a Santa Marinella per difendere il diritto di non abortire
 
Santa Marinella, 6 marzo 2023
 
«Ogni anno in Italia migliaia di donne sono indotte e, di fatto, costrette ad abortire per abbandono o solitudine. Troppe le donne che subiscono una vera e propria  violenza, cioè l’assenza di aiuti sociali, economici, morali e psicologici di fronte a una gravidanza inaspettata o complicata: NON ABORTIRE è un diritto troppo spesso negato. 
Mettiamo fine a questo scandalo! Contrariamente a quanto sostiene la nuova segretaria del Pd e dichiarata abortista Elly Schlein, in Italia non esiste una donna che sia stata costretta a partorire per presunte carenze dell’ingiusta Legge 194, mentre sono troppe le donne costrette ad abortire perché prive di aiuti. È inquietante registrare che per alcuni l’aborto debba essere una scelta socialmente preferibile rispetto all’accoglienza di un figlio, e alla sua nascita. Una società civile dovrebbe, invece, fare a gara per servire su un piatto d’oro ogni aiuto possibile per aiutare una donna incinta a portare avanti la gravidanza, perché il figlio nasca! 
Per questo con le nostre affissioni a Santa Marinella, in vista della Giornata Internazionale della Donna dell’8 marzo, chiediamo a Governo e Parlamento che siano subito proposti aiuti, discusso e attuato un piano di sostegno alla maternità e alla natalità”. Così il Referente del Circolo Territoriale di Santa Marinella di Pro Vita & Famiglia, nel presentare i manifesti che da oggi sono affissi nelle strade delle città e anche nelle principali città italiane.