Santa Marinella – Commemorazione istituzionale per la strage del 7 Settembre 1943, ottantesimo anniversario

277

COMUNICATO STAMPA
Santa Marinella – Commemorazione istituzionale per la strage del 7 Settembre 1943, ottantesimo anniversario
Siamo lieti di annunciare che è stata organizzata dall’amministrazione comunale, la commemorazione istituzionale per l’ottantesimo anniversario del bombardamento e della strage di civili a Santa Marinella del 7 settembre 1943. Giovedì prossimo 7 Settembre alle ore 10,30, sarà quindi presente il Sindaco, una delegazione dei parenti delle vittime, autorità politiche, civili e militari. A tale proposito cogliamo l’occasione per invitare tutti cittadini, le autorità comunali, i consiglieri e i rappresentanti delle associazioni locali. 
L’anniversario fa riferimento alla strage di civili che seguì al  criminale ed inutile bombardamento di Santa Marinella. Le vittime di quel vile atto terroristico furono ben undici e decine furono i feriti. Nella notte tra il 7 e l’8 settembre del 1943 (con l’Armistizio già firmato) dalle ore 22,00, un attacco aereo della RAF – al ritorno del suo viaggio verso l’alto lazio, per liberarsi dei residui del carico assassino – decise di seminare terrore, morte e dolore nella nostra cittadina. Il luogo colpito fu quello della ex scuola elementare Pirgus e delle abitazioni intorno ad essa. Tra le undici vittime la moglie del famoso attore romano Riento, una levatrice di Civitavecchia, Enrico Milani (pastore abruzzese) e Stefano Cavolina.
Dopo qualche anno di ricerca, alla luce delle evidenze portate all’attenzione del Sindaco dal ProComitato 7 Settembre 1943 e dal Centro Studi Aurhelio, è stata finalmente riconosciuta alle vittime, ai sopravvissuti e ai parenti di quest’ultimi, la dignità di una memoria per troppo tempo tenuta nell’oblio.