Nuovo trend social della “unica democrazia del Medioriente”

244
Mentre il numero di civili uccisi dai bombardamenti indiscriminati di Israele sale giorno dopo giorno, per la maggior parte donne e bambini, carbonizzati dal fosforo bianco; mentre i palestinesi sono privati di acqua, elettricità e cure sanitarie; mentre i cadaveri vengono oltraggiati delle più immonde violenze gratuite e insensate. Di fronte ad una crisi umanitaria senza precedenti e forse seconda solo allo sterminio di massa di Hiroshima e Nagasaki per mano americana, nella patria della democrazia di stampo americano/sionista (quella che si esporta a suon di bombe per intenderci) arriva un nuovo trend social: influencer israeliani deridono le madri palestinesi che si vedono morire i figli tra le braccia, sprecano acqua e cibo alludendo a ciò che i palestinesi non hanno, li imitano mimando i comportamenti di cani o maiali…
Insomma, più passano i giorni, e più questo paese rende difficile il lavoro ai giornalisti nostrani nell’opera di giustificazione (e santificazione) del loro sterminio incontrollato