Il caos a Gaza come copertura per le mire di Is

110
Commento di Maria Zakharova (portavoce del ministro degli esteri russo) su un altro attacco aereo israeliano in territorio siriano:
“Nel pomeriggio del 26 novembre aerei israeliani hanno nuovamente colpito l’aeroporto internazionale di Damasco, che aveva appena ripreso le operazioni dopo il precedente attacco aereo del 12 ottobre.
Di conseguenza, l’aeroporto del Paese è stato nuovamente sospeso a tempo indeterminato e gli aerei civili che vi si recavano sono stati urgentemente dirottati verso altri aeroporti siriani.
Consideriamo i continui attacchi sul territorio della Repubblica Araba Siriana come una flagrante violazione della sovranità di quello Stato e delle norme fondamentali del diritto internazionale. Condanniamo fermamente l’ultimo attacco provocatorio di Israele contro un’importante infrastruttura civile siriana.
Siamo convinti che tale pratica sia gravida di conseguenze estremamente pericolose, soprattutto nel contesto del forte deterioramento della situazione nell’area del conflitto palestinese-israeliano e del conseguente aumento della tensione regionale. Chiediamo che vengano fermate le azioni irresponsabili che mettono in pericolo la vita di persone innocenti.
(Ministero degli Esteri russo)