Heliodromos | Messaggeri del Sole

75

Piantammo semi e fuochi accendemmo

per crescere foreste e illuminar la notte,

dettando casti alla discendenza detti

solenni come rullo di tamburi.

 

Messaggeri del Sole vegliammo le aurore

mediante l’artifizio dell’infiammato cuore.

 

Fissammo regole, imponemmo discipline

colmando i giovani anni di forza ed energia,

nell’ora del tramonto che oscura l’orizzonte

di tenebre sommerso ad incupire il giorno.

 

Messaggeri del Sole vegliammo le aurore

con l’armonioso accordo del palpitante cuore.

 

Fisionomie e passioni, tendenze e inclinazioni

piegammo ritualmente con divine proporzioni,

soccorsi ed assistiti da forze luminose:

geni solerti intorno, propizi e a noi affini.

 

Messaggeri del Sole vegliammo le aurore

col vigile conforto del rilucente cuore.

 

Chiamammo in ausilio potenze

radiose a contrastare il male che tetro

si propaga. Con forza e luce intensa

ci armammo, risoluti, di fiaccola e di spada.

 

Messaggeri del Sole vegliammo le aurore

ansiosi del bagliore dell’impaziente cuore.

 

Cercammo Pace nel combattimento

e quotidiana guerra nell’Amore,

scordandoci lo scorrere del tempo

fuggente nell’età dell’imbrunire.

 

Messaggeri del Sole vegliammo le aurore

con fedeltà ed onore a riscaldarci il cuore.