I nostri occhi su Gaza. Tutti i giorni! (06.06.2024)

33
Like, commenti, condivisioni sui social… ma ogni giorno continuiamo ad assistere ai vili attacchi, mascherati da ‘tragici incidenti’, contro il popolo palestinese: è la vigliaccheria dell’accanimento su civili inermi e stremati, è la vergogna di aiuti umanitari negati, di ospedali bombardati, di volontari assassinati e delle menzogne, tese a giustificare o motivare tutto questo, da parte della stampa ufficiale e delle istituzioni nostrane, che mascherano l’obiettività dei fatti dietro un imbarazzante servilismo.
Le democrazie occidentali, che hanno sempre fatto un gran parlare di diritti e che riempiono di armi chi politicamente fa più comodo, ora su Gaza tacciono, mascherandosi dietro al silenzio di frasi di circostanza, alle quali però non è mai seguita alcuna presa di posizione chiara, alcun sostegno, alcun aiuto al popolo fiero che sta morendo sotto le bombe di una ‘democrazia illuminata’. 
Sembra che ogni sforzo non basti, eppure ognuno di noi sa anche che bisogna necessariamente fare qualcosa di fronte alla tragedia di cui non vogliamo essere complici con l’indifferenza. 
Sì, è la tragedia  di un genocidio, ma anche l’epopea della resistenza epica ed eroica di un popolo forte della sua identità e della sua fede!  
Proseguiamo nell’ennesimo atto della nostra lotta a una corretta informazione e sensibilizzazione, a cui è seguita una raccolta fondi per aiutare Gaza: se oggi il sostegno al popolo palestinese troppo facilmente si accomoda sui social-network, allora noi portiamo i social-network, per le strade e nelle piazze, sperando che tutti possano scendere in campo sempre più concretamente. 
Perché sì, «All eyes on Rafah», ma a Rafah c’è anche il nostro cuore e, dunque, tutto questo continua a non bastarci!