Antiche Mura | Nulla di ciò che importa si può enunciare a parole

28
Antiche Mura • Custodire la verità per opporsi al declino
«Si cerca di eludere quello che è difficile da enunciare, quando invece nulla di ciò che importa veramente si può enunciare. Non ho ancora conosciuto un professore che mi sapesse spiegare semplicemente perché mi piaccia il vento nel deserto sotto le stelle». (Cittadella, Antoine de Saint-Exupéry – AGA Editrice)
Se Exupéry ci ha già insegnato che «l’essenziale è invisibile agli occhi», questa volta vuole indicarci che ciò che è importante non si può esprimere a parole. Ciò sta a significare non solo la limitatezza del linguaggio umano nel descrivere l’ineffabile, ma soprattutto il fatto che un certo tipo di conoscenza (che si può chiamare “intuizione intellettuale”) non può essere veicolata dalla mediazione discorsiva.
Allo stesso modo il vento del deserto sotto le stelle, di cui parla l’autore, tocca direttamente il cuore senza bisogno di intermediari né di spiegazioni. Alcune esperienze, sensazioni o istinti, infatti, non si spiegano razionalmente e vanno oltre le parole, connettendo a dimensioni dell’esistenza in cui è più facile percepire la presenza divina.
Quell’esperienza interiore così profonda da suscitare emozioni che non possono essere espresse a parole, quell’intuizione immediata che non può essere spiegata razionalmente, sono oltre la comprensione intellettuale non tanto perché difficili da intendere ma quanto perché difficili da comunicare.
La natura stessa della conoscenza umana, e in particolare la condizione ulteriormente limitata in cui l’uomo si è relegato nei tempi ultimi, impedisce di accedere a quelle capacità che consentirebbero di comprendere integralmente i principi universali dai quali tutto il resto discende, compresi gli oggetti delle diverse scienze. La conoscenza di tali principi basta a se stessa e non può fondarsi su nessun’altra cosa. Quello che le scienze moderne spiegano con ragionamenti contorti e approssimativi è solo una parte di verità, adattata a quanto può essere espresso a parole.