«Falsi miti di progresso». Il 24 febbraio torna a Roma il convegno ‘politicamente scorretto’ patrocinato dal network ‘Se questo è l’uomo’

158
Sabato 24 febbraio 2024 si svolgerà a Roma il nuovo incontro promosso da Se questo è l’uomo con un convegno dal titolo «Falsi miti di progresso». La tavola rotonda, che si svolgerà presso il Teatro Italia (Via Bari, 18), ci proietta già nel 2030: vivremo veramente nel ‘migliore dei mondi possibili’, così come la propaganda dominante – transumanista e turbocapitalista – continua a paventare? 
Questo ed altri temi saranno al centro di un appuntamento che vedrà alternarsi alcuni tra i principali esponenti del pensiero non conformista italiano: il fotoreporter Giorgio Bianchi, il saggista Boni Castellane, Marcello Foa già Presidente RAI e giornalista, Francesco Toscano fondatore di VisioneTV, il medico neuro-endocrinologo Giovanni Frajese, Jacopo Coghe portavoce di “ProVita e Famiglia” e lo scrittore Gianluca Marletta. L’incontro, introdotto da Toni Brandi, sarà moderato da Enrica Perucchietti.
Questo incontro rientra nel più vasto tavolo di confronto di Se questo è l’uomo – animato anzitutto da Cinabro Edizioni, ProVita e Famiglia e dalla rivista Fuoco –, ponendosi in continuità con gli appuntamenti degli ultimi anni. Cicli di incontri dal carattere trasversale e nazionale, che seguono i convegni dello scorso Novembre a Brescia e di quello precedente, svoltosi sempre nella Capitale.
Sono disponibili all’acquisto i biglietti per partecipare all’evento sul sito di Eventbrite.
 
GLI ORGANIZZATORI
Attraverso la produzione e la diffusione di libri, riviste e audiovisivi, Cinabro Edizioni ha come scopo la costituzione di un polo attorno al quale raccogliere materiali ed energie per una restaurazione integrale della Weltanschauung tradizionale. Cinabro Edizioni si pone come primario obiettivo quello di dare alle stampe tutte quelle opere che possano dare un valido contributo all’interpretazione, alla chiarificazione e alla trasmissione della cultura tradizionale, pubblicando testi inediti dei massimi interpreti della Tradizione o accogliendo spunti e riflessioni da parte di nuovi autori che ad essa guardano e si ispirano. Tutti gli altri ambiti di approfondimento entro i quali si collocano le restanti pubblicazioni – terza dimensione della storia, scienze politiche, geopolitica, educazione, vita di milizia – sono, ad ogni modo, orientati dai Principi di ordine spirituale.
La sfida lanciata da Cinabro Edizioni vede il gruppo editoriale impegnato su diversi fronti, tra i quali ricoprono un altro ruolo primario la pubblicazione del periodico di informazione tradizionale “Fuoco – Informazione che accende” e la gestione della “Libreria Cinabro”, che rappresenta il punto d’incontro del gruppo editoriale con il proprio pubblico.
L’Associazione Pro Vita & Famiglia ONLUS, attiva in tutta Italia anche grazie a più di 50 circoli territoriali, si impegna per costruire una società fondata sui valori della vita e della famiglia, contro la “cultura della morte”. Agisce pertanto per i bambini, la famiglia naturale e la libertà educativa dei genitori. L’associazione ha carattere apartitico.
Pro Vita & Famiglia ONLUS opera “nel nome di chi non può parlare”, in difesa dei più deboli e delle famiglie in difficoltà. Nella sua difesa della dignità della vita umana e dell’ insostituibile ruolo della famiglia, si ispira a principi cristiani, si basa sulla ragione, sulla legge morale naturale accessibile ad ogni persona e sui risultati della migliore ricerca scientifica.
Pro Vita & Famiglia agisce per il bene comune, tramite campagne di sensibilizzazione, eventi formativi, assistenza a persone e famiglie bisognose, mezzi di informazione, interventi presso le istituzioni e iniziative legali.
In poche parole: la nostra missione è trasformare la cultura della vita e della famiglia in azione! Agisci anche tu: è solo grazie all’aiuto di volontari, sostenitori e donatori, persone comuni innamorate della vita, che possiamo cambiare in meglio il mondo in cui viviamo!
Una rivista di carta, trimestrale, per sfuggire alla virtualizzazione dilagante che ormai pervade ogni ambito della nostra esistenza terrena. FUOCO, uno strumento per (in)formarsi al di fuori dei dogmi del politicamente corretto. Informarsi su cosa? Stile, fenomeni di costume, vita di ‘trincea’, approfondimenti, interviste, recensioni, analisi della società contemporanea, sport, formazione e informazione, storia, religiosità, arti, alimentazione e benessere, grafica, scenari nazionali e internazionali, pedagogia, economia: in una parola, l’uomo e il mondo a 360°. Contenuti, oltre la palude dell’informazione usa e getta, per lasciare in chi legge semi di risveglio. Un randello di cellulosa contro la fetida fanfare dei media dominanti.