Per loro questo è un servizio come un altro

183
Disperato il mondo che ha bisogno di questi “buoni”.
Ricordiamo sempre che per i “progressisti” la maternità può essere una prestazione di servizi come lavare un’automobile o comprare un abbonamento alle serie tv.
Si va, si compra un bambino, lo si strappa alla madre dopo che per nove mesi lo ha cresciuto dentro di sé.
Un abominio del genere viene sommerso di cavilli pseudo-biologici per negarne l’evidente mostruosità, in nome di un “progresso” che fa della vita umana una risorsa come tante altre, e nemmeno delle più pregiate.
Ci batteremo sempre perché questi mostri non prevalgano.